PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

NOTA ANCI SUL LIMITE DI SPESA AL 40%.

I tetti di spesa di personale, che impediscono alle uscite di superare il 40% delle spese correnti del Comune e delle società collegate, vanno calcolati a consuntivo, perché servono i dati contabili ufficiali delle aziende, che arrivano «non prima di quattro mesi dopo la chiusura dell'esercizio». Il divieto di assunzioni e contratti negli enti che superano il tetto, di conseguenza, scatterebbe solo dopo. Dal calcolo, poi, vanno escluse le società miste costituite seguendo la regola della gara a doppio oggetto, che impone di effettuare contestualmente la scelta del socio operativo e l'affidamento dei servizi.
Con una «nota di lettura» diffusa ieri, l'Anci prova a limitare i danni che possono prodursi per la regola della manovra di luglio (articolo 20 del DI 98/2011) che estende alle società il divieto di superare nelle spese per il personale il 40% delle uscite correnti totali, imponendo di fatto un calcolo «consolidato» senza fissare le regole per effettuarlo.
Di qui il diluvio di problemi applicativi, perché la norma non si perita di precisare quali realtà vadano comprese nel calcolo, e dove vadano individuate le «spese di personale» e le «spese correnti» nei bilanci di società che seguendo le regole aziendali non hanno queste voci.
Sul primo fronte, i tecnici An-ci provano a decrittare la lettera della norma e considera nel calcolo tre tipologie di società: quelle affidatane dirette di servizi di rilevanza economica, tutte quelle affidatane con gara di attività prive di rilevanza economica e le strumentali.
Nella spesa degli enti, secondo la nota, vanno escluse le voci per il personale comandato, per gli straordinari elettorali, per le attività coperte da finanziamenti specifici (ad esempio il censimento), gli incentivi Ici e Merloni e l'avvocatura Le spese correnti della società sono invece i «costi», esclusi quelli legati a contratti di servizio con l'ente locale per evitare duplicazioni. Su tutti questi nodi, avverte l'Anci, è in corso anche un confronto con l'Economia, mentre si attende la pronuncia delle Sezioni riunite della Corte dei conti.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio