PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PER GLI ASSUNTI DALLE SOCIETA' IMPOSSIBILE L'INGRESSO DIRETTO IN COMUNE.

Le Sezioni Riunite della Corte dei Conti si sono pronunciate sulle conseguenze che la reinternalizzazione dei servizi produce sui rapporti di lavoro dei dipendenti delle società esternalizzate.
La delibera n. 4/CONTR/2012 si occupa del caso in cui un Ente Locale, dopo aver esternalizzato un servizio pubblico, in secondo momento decida di reinternalizzarlo: in tale caso si deve valutare la posizione dei lavoratori che erano stati assunti con contratto a tempo indeterminato direttamente dalla società in house.
Tre sono le ipotesi che possono realizzarsi.
Una prima categoria di personale è composta dagli ex dipendenti dell'Ente Locale che siano transitati dal Comune alla società per effetto del trasferimento del servizio: per costoro non vi sono problemi in quanto essi avevano sostenuto un pubblico concorso per accedere ai ruoli amministrativi comunali.
La seconda categoria è costituita dai dipendenti assunti direttamente dalla società in house, senza alcuna formalità concorsuale: per essi è possibile solo la risoluzione del contratto di lavoro per giustificato motivo oggettivo.
La terza categoria è rappresentata dai lavoratori che si pongono in una condizione intermedia, cioè dai dipendenti che sono stati assunti direttamente dalle aziende partecipate superando una pubblica selezione secondo le modalità indicate nell'art. 35 del D.Lgs 165/2001. In proposito l'art. 31 del Testo Unico sul pubblico impiego richiama le norme civilistiche sulla tutela dei dipendenti in servizio in caso i trasferimento di un'azienda. La Corte dei Conti, però, nella delibera non fornisce alcuna indicazione sulle conseguenze giuridiche che si producono per tale categoria di lavoratori.
L'unica soluzione per l'Ente Locale è quella di adottare un comportamento prudente.
Quel che è certo è che i vincoli in materia di assunzione del personale, i limiti imposti dal patto di stabilità, il vincolo costituito dal rapporto tra spesa di personale e spesa corrente, i nuovi ingressi sottoposti al limite del 20%, la sorte di dipendenti assunti dalla società rendono praticamente impossibile la reinternalizzazione.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio