PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

LE SOCIETA' PARTECIPATE ATTENDONO IL BILANCIO 2012

L'articolo 14, comma 32, del decreto legge 78/2010 impone ai Comuni con meno di 30mila abitanti di mettere in liquidazione le società che non rispettano determinati requisiti o di cedere le partecipazioni.
I Comuni con meno di 30mila abitanti dovranno mettere in liquidazione tali società o cedere le partecipazioni entro il 31 dicembre 2012. La disposizione, tuttavia, non si applica alle società che al 31 dicembre 2012 abbiano il bilancio in utile negli ultimi tre esercizi e non abbiano mai subito ricapitalizzazioni per coprire le perdite di bilancio. Occorre, tuttavia, una precisazione: se la società in questione ha subito ricapitalizzazioni per perdite nel corso della sua vita o ha subito perdite nel 2010 o nel 2011, dovrà essere messa in liquidazione entro il 31 dicembre 2012; diversamente, sarà necessario attendere l'esame anche del bilancio 2012 , che sarà approvato nel 2013, per dare alla società certezza di continuità.
I Comuni che hanno tra i 30mila ed i 50mila abitanti, invece, potranno conservare una sola società; le altre, si legge nel decreto legge n. 78/2010, dovranno essere messe in liquidazione entro il 31 dicembre 2011. Su quest'ultima scadenza è però intervenuta la Corte dei Conti, Sez. di controllo per la Lombardia, che con il parere 602/2011 ha ritenuto questa data frutto di un errore formale. La scadenza reale è dunque fissata al 31 dicembre 2013.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio