PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

STANGATA IMU SULLE CASE STORICHE.

Finto beneficio per le dimore storiche. Il relatore ha presentato un emendamento (di fatto con l'imprimatur governativo) dove si introducono alcune agevolazioni minori all'Imu per castelli e palazzi vincolati, cancellando però i benefici fiscali di cui sinora avevano goduto per tutte le altre imposte.
I fabbricati classificati catastalmente A/9, infatti, hanno una storia particolare. Proprio per favorire i proprietari che si trovano a pagare onerose manutenzioni sotto l'occhio attento delle Soprintendenze, con la legge 413/91 era stato stabilito che la tariffa d'estimo su cui costruire rendita e valore imponibile Ici era in ogni caso quella «di minore ammontare tra quelle previste per le abitazioni della zona censuaria nella quale è sito il fabbricato».
Quindi, tanto per fare un esempio, quella di una casa ultrapopolare con i servizi igienici sul ballatoio (categoria catastale A/5). Di fatto meno di un decimo dell'Ici "vera". In ogni caso si tratta di poche migliaia di fabbricati in tutta Italia vincolati in base alla legge 1089/39, poi sostituita dalla legge Urbani (decreto legislativo 42/2004).
Ora, con l'emendamento al Dl 16/2012, gli immobili storici (categorie catastali A/9, A/11, B6, B7, A1, A10, B4, D3 e D8) vengono ripescati stabilendo che la base imponibile Imu sarà dimezzata. Ma con una precisazione devastante: viene abrogata proprio la norma-base, l'articolo 11, comma 2, della legge 413/91.
Quindi di fatto l'Imu rappresenterà comunque un aggravio dal 500% in più rispetto all'Ici. Il danno vero, però, riguarda le altre imposte: l'Irpef innanzi tutto e poi le imposte sulla compravendita. La circolare delle Entrate 2/E del 17 gennaio 2006, infatti, aveva dichiarato «cessata la materia del contendere» relativamente alla questione, dopo parecchie sentenze di cassazione, riconoscendo che in ogni caso e per tutte le imposte la base imponibile era quella ridotta. E persino in caso di affitto Irpef si pagava non sui canoni ma sulla mini base imponibile. Almeno sinora.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio