PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PATTO ORIZZONTALE NAZIONALE: TEMPI STRETTI PER GLI ENTI.

Oltre all'accesso prioritario al fondo speciale destinato a ridurre i debiti pregressi della Pa., la bozza della legge di conversione del Decreto Fiscale dà ai Comuni la possibilità di effettuare tra loro uno scambio compensativo delle quote del Patto di Stabilità. Questo scambio non è più limitato agli enti appartenenti alla stessa Regione, ma è esteso ai Comuni di tutto il territorio nazionale. Si tratta di uno strumento che consentirà di liberare, solo a livello di amministrazioni locali, ben 800 milioni di euro.
Tuttavia, la contemporanea sussistenza dell'omologo Patto regionale orizzontale, il quale concede la medesima possibilità ai soli enti appartenenti ad una stessa Regione, ha imposto l'introduzione di scadenze troppo strette. È stata fissata, infatti, al 30 giugno la data entro la quale i Comuni dovranno comunicare alla Ragioneria Generale dello Stato le proprie necessità e la propria disponibilità ad accettare un peggioramento temporaneo del proprio obiettivo di Patto. Questo termine coincide con quello fissato per l'approvazione del bilancio di previsione 2012. E' difficile che gli enti siano disposti a cedere i propri spazi finanziari in una fase così prematura. Per superare questo ostacolo non è sufficiente nemmeno l'incentivo previsto dagli emendamenti, un contributo in conto riduzione del debito di importo massimo pari a 500 milioni di euro. Infatti, vi è da considerare che la relativa entrata non sarà ritenuta valida ai fini del Patto, per cui, nella pratica, ne trarranno beneficio non i Comuni ed i relativi creditori, ma soltanto le banche. Infine, non si comprende la ragione per la quale la logica delle compensazioni non sia stata estesa anche alle Regioni ed alle Province.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<maggio 2018>
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio