PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

RICHIESTE SEGNALAZIONI QUALIFICATE AGLI ENTI DA PARTE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE.

Il Garante della Privacy ha espresso parere favorevole anche sullo schema di provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate che definisce le modalità della collaborazione dei Comuni all'accertamento fiscale e contributivo.
Il Regolamento, in particolare, richiede ai Comuni l'invio di segnalazioni "qualificate" contenenti nome e cognome, codice fiscale o partita Iva dei soggetti nei confronti dei quali siano stati rilevati comportamenti evasivi o elusivi. Le informazioni trasmesse dai Comuni, passando attraverso il portale Siatel V2-Puntofisco, confluiranno nell'anagrafe tributaria e saranno successivamente indirizzate all'Agenzia delle Entrate ed alla Guardia di Finanza attraverso i rispettivi sistemi informatici. Servendosi dello stesso portale, i Comuni potranno seguire l'esito della segnalazione, individuando l'ufficio destinatario dell'informazione e lo stato della procedura.
L'Autorità Garante della Privacy ha espresso parere favorevole sullo schema di regolamento predisposto dall'Agenzia delle Entrate, ma ha richiesto che il provvedimento sia integrato con l'adozione di misure tecniche e organizzative a protezione dei dati dei cittadini e con la definizione delle modalità tecniche di accesso alle banche dati dell'Agenzia del Territorio e dell'Inps.
L'Autorità, inoltre, ha dettato ai Comuni alcune prescrizioni nel caso in cui decidano di avvalersi della collaborazione di organismi esterni o di strutture di servizio intermedie, come, ad esempio, l'obbligo di vigilare su tali organismi con verifiche periodiche anche a campione.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio