PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

DURC ACQUISIBILE SOLO ON-LINE.

Nella recente circolare n. 6/2012, il Ministro per la pubblica amministrazione ricorda che negli appalti pubblici e nei lavori privati di edilizia il DURC non può essere consegnato dal privato alla p.a. ma è la stessa amministrazione a doverlo richiedere agli enti preposti al suo rilascio.
Il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, con circolare 31 maggio 2012, n. 6, fornisce chiarimenti sull'ambito di applicazione dell'art. 40, comma 02, D.P.R. n. 445/2000 (introdotto dalla Legge di stabilità 2012) anche al DURC, il documento di regolarità contributiva.
Innanzitutto, spiega il Ministro, l'acquisizione d'ufficio del DURC da parte delle amministrazioni pubbliche deve avvenire in tempi rapidi in modo da non provocare ritardi nei pagamenti pubblici. A tal fine, il dipendente pubblico preposto, per evitare di incorrere in un giudizio di responsabilità erariale, per richiedere i certificati deve sempre utilizzare (tranne in alcuni casi eccezionali) i servizi on line offerti dal portale www.sportellounicoprevidenziale.it . Inoltre, le casse edili e gli istituti previdenziali dovranno trasmettere il DURC solo tramite PEC.
In secondo luogo, la circolare sottolinea che, nel caso in cui la normativa di settore lo preveda, il privato può presentare al posto del DURC una dichiarazione sostitutiva e se il DURC viene utilizzato tra privati ai fini del rilascio dovrà essere apposta la dicitura "il presente certificato non può essere prodotto agli organi della p.a. o ai privati gestori di pubblici esercizi".
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<dicembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio