PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

CORTE DEI CONTI: SINDACI DAVANTI A RIDUZIONI DIFFICILI.

Nel Rapporto 2012 sul coordinamento della finanza pubblica, le Sezioni riunite in sede di controllo della Corte dei Conti hanno evidenziato le difficoltà sulla fiscalità locale.
Innanzitutto, sottolineano i giudici, nei primi tre mesi dell'anno, gli aumenti lineari della fiscalità locale, introdotti in via retroattiva, hanno aumentato del 23.4% l'addizionale regionale all'Irpef mentre il gettito dell'addizionale comunale all'Irpef è cresciuto del 9.8%. Per quanto concerne più dettagliatamente la fiscalità provinciale, anche in questo caso la tassa sulla RC auto è aumentata del 15.5% rispetto al 2010.
Anche nel settore dei rifiuti si registreranno incrementi: la Tares, secondo le stime del Governo, dovrebbe infatti incrementare il suo gettito di un miliardo di euro, anche se la Corte dei Conti esprime dubbi in merito poiché i provvedimenti attuativi non sono stati ancora emanati.
Le maggiori perplessità vengono però esposte in merito all'IMU. Nel Rapporto 2012 sul coordinamento della finanza pubblica, i giudici contabili affermano che l'incertezza sui dati IMU condiziona la certezza del quadro normativo e "disattende ancora una volta quanto previsto dallo Statuto del contribuente". La perdita di gettito, da parte dei comuni, delle imposte sugli immobili in definitiva appare sottostimata; l'assenza di una revisione organica della normativa sulle rendite catastali potrebbe avere effetti recessivi.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio