PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

A COSA VALGONO I BILANCI PREVENTIVI AL 31 AGOSTO?

I bilanci «preventivi» di Comuni e Province, in pratica, non esistono più. Per il secondo anno consecutivo, si profila una nuova proroga che sposta al 31 agosto il termine per l'approvazione dei conti locali, quando ormai 2/3 dell'anno da «prevedere» se ne sono andati.
Nel 2011 a far girare la giostra dei rinvii era stato il federalismo fiscale (chi lo ricorda?), mentre oggi è la travagliata costruzione dell'Imu. In tutte le occasioni, gli amministratori trovano nell'incertezza delle regole nazionali ottimi argomenti per chiedere (e ottenere) proroghe a ripetizione.
Il rinvio annunciato, tra l'altro, avvicina i termini dei preventivi al 30 settembre, data entro cui si potranno correggere le aliquote appena deliberate, con il risultato che solo in autunno inoltrato si potrà avere un quadro ragionevolmente stabile della finanza del proprio Comune.
Prima, chi non approva i bilanci deve viaggiare a scartamento ridotto, perché ogni mese non può impegnare più di 1/12 di quanto speso l'anno precedente. Investimenti, programmazione e gestione ordinata possono attendere.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<gennaio 2019>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio