PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

IMU: PERTINENZE CON DESTINAZIONE STABILE.

Con sentenza n. 10090/2012, la Corte di Cassazione civile - Sezione VI si è espressa sulla tassazione delle aree fabbricabili classificabili come pertinenze di fabbricati.
La recente pronuncia della Suprema Corte pone in evidenza una problematica riguardante le aree fabbricabili che costituiscono pertinenze di fabbricati e più in particolare la questione della loro tassabilità a fini ICI. L'articolo 2, lett.a) del D.Lgs. n. 504/1992 (richiamato per la disciplina dell'IMU dall'articolo 13, comma 2, del D.L. n. 201/2011) stabilisce che un'area fabbricabile che costituisce pertinenza di un fabbricato non è autonomamente soggetta a imposta perché costituisce parte integrante del fabbricato. Sul punto i giudici hanno chiarito che tale qualificazione, ovvero la natura pertinenziale dell'area fabbricabile, deve essere indicata nella dichiarazione annuale e deve risultare da una modifica dello stato dei luoghi che non possa essere rimossa senza importanti trasformazioni da parte del contribuente. In pratica, è irrilevante che tale qualificazione risulti da atti contrattuali (nel caso di specie era affermata sia nell'atto pubblico di vendita che nel contratto di locazione), essendo invece fondamentale che la pertinenza sia indicata nella denuncia ICI, anche al fine della corretta determinazione del valore complessivo dell'unità immobiliare.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<ottobre 2019>
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio