PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

EQUITALIA SI INSINUA NEL FALLIMENTO ANCHE CON L'ESTRATTO DI RUOLO.

L'estratto del ruolo è sufficiente a Equitalia per l'insinuazione nel passivo di un fallimento. La concessionaria è infatti esentata, nella fase introduttiva, dall'obbligo di dimostrare l'origine del credito di natura fiscale: in difetto di specifiche contestazioni, inoltre, il semplice ruolo costituirà poi prova della pretesa dell'amministrazione.
La Sesta civile della Corte di cassazione torna a fissare, con l'ordinanza 11014/12 - depositata ieri - le regole di applicazione della legge fallimentare (articoli 92 e seguenti Rd 267/1942) quando si tratta di crediti statali. Regole che seguono, appunto, il dettato per l'accertamento del passivo e dei diritti reali mobiliari di terzi.
Il caso approdato ai giudici di legittimità riguardava l'insinuazione di Equitalia nel fallimento riguardante un costruttore di Paola, verso cui Inps e Inail vantavano crediti per mancati versamenti contributivi. Secondo il giudice delegato, firmatario dell'esclusione dei crediti previdenziali dallo stato passivo, era da censurare l'omessa notifica delle cartelle Inps e Inail. Circostanza, questa, ignorata invece dal Tribunale in sede di opposizione a quel provvedimento, che però contestava in ogni caso la mancata prova dei crediti «non essendo tale la produzione degli estratti di ruolo» depositati da Equitalia.
Ma secondo la Cassazione «i crediti iscritti a ruolo ed azionati da società concessionarie per la riscossione seguono, nel caso di avvenuta dichiarazione di fallimento del debitore, l'iter procedurale prescritto per gli altri crediti concorsuali»: la domanda di ammissione al passivo, in sostanza, si legittima sulla base del solo ruolo, senza che sia necessaria la previa notifica della cartella esattoriale al curatore fallimentare (tra i precedenti conformi. Cassazione 12019/12 e Cassazione 5063/08). Nel caso specifico, quindi, il Tribunale avrebbe dovuto ammettere senza indugi il credito previdenziale al passivo «non essendo state mosse dalla curatela contestazioni diverse ed ulteriori, oltre al rilievo della mancata notifica delle relative cartelle di pagamento».
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<maggio 2019>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio