PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

NELLA PP.AA. LE FERIE NON GODUTE NON SONO PIU' MONETIZZABILI.

Dallo scorso 7 luglio, data di entrata in vigore del decreto legge 95/2012, è scattato il divieto della monetizzazione delle ferie non godute da parte dei dirigenti e dei dipendenti della p.a..
Il decreto legge 95/2012 interviene sulla materia con due misure: la prima introduce l'obbligo per tutti i dipendenti pubblici di fruire delle ferie che, conseguentemente, non potranno più essere monetizzate; la seconda abroga le norme contrattuali che lo consentono all'atto della cessazione del rapporto di lavoro. Ricordiamo, infatti, che la normativa contrattuale, con particolare riferimento a quella del personale e dei dirigenti degli enti locali, prevede la monetizzazione delle ferie non godute unicamente al momento della cessazione dal rapporto di lavoro.
Il divieto si applica a tutte le pubbliche amministrazioni inserite nel conto consolidato ed alle autorità indipendenti; si applica, inoltre, a tutte le ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro, quali mobilità, dismissioni, risoluzione, pensionamento e raggiungimento del limite di età. Il divieto si estende, infine, anche se manca una disciplina esplicita al riguardo, alle specifiche istanze avanzate prima del 7 luglio ma che non hanno avuto una risposta positiva prima della suddetta data.
Le sanzioni legate alla violazione del nuovo divieto sono particolarmente rigide: in capo al dirigente maturano sia la responsabilità disciplinare che quella amministrativa; in capo al dipendente matura l'obbligo di restituzione delle somme indebitamente percepite.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio