PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

RIMBORSI ICI 2007/2008 SBLOCCATI

Un segnale di attenzione nei confronti dei sindaci, ma anche un salvagente importante per le casse comunali.
Il ministero dell'Interno ha deciso di sbloccare i rimborsi ai comuni per l'Ici sull'abitazione principale "persa" nel 2008 e 2009.
In pratica, si tratta di 910 milioni (150 relativi al 2008, stanziati dalla finanziaria 2010 in aggiunta ai vecchi fondi che si erano rivelati insufficienti, e gli altri relativi al 2009) che vanno a chiudere un pacchetto 7,2 miliardi di indennizzi sul mancato gettito.
Il puzzle dei rimborsi, in realtà, non è ancora completo perché, come ha ricordato anche l'Anci nell'ordine del giorno approvato ieri, mancano ancora circa 340 milioni sul 2008. Per queste somme, però, la porta a cui bussare è quella del ministero dell'Economia.
Nonostante questo, la decisione del Viminale è una "apertura" nei confronti dei sindaci perché ancora non sono risolti tutti i problemi delle certificazioni presentate dai comuni sul mancato gettito; il meccanismo si era inceppato sulle «anomalie» riscontrate nei documenti comunali, ma il Viminale ha deciso di far partire ugualmente le somme rimandando alle successive «valutazioni di congruità» della Corte dei conti l'analisi delle singole situazioni in bilico. I comuni che hanno avanzato richieste eccessive nelle certificazioni subiranno un conguaglio sulle rate successive. Dai fondi in arrivo, inoltre, saranno detratti i rimborsi in eccesso ricevuti in precedenza sui fabbricati di categoria D.
FONTE:IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<dicembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio