PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

ICI : CONTA LA CATEGORIA CATASTALE PER L'ESENZIONE DEI RURALI.

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 11081 del 3 luglio scorso, ha affermato che per poter fruire dell'esenzione ICI sui fabbricati rurali è necessario che gli immobili siano iscritti nelle categorie catastali A/6 e D/10.
In passato, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18565/2009, avevano disposto, in tema di esenzione ICI, il principio della condicio sine qua non dell'attribuzione della categoria A/6 e D/10.
Successivamente la posizione della giurisprudenza è stata fatta propria dal Legislatore e recepita dall'articolo 7 del D.L. n. 70/2011, in base al quale, ai fini del riconoscimento del requisito di ruralità degli immobili, è necessario presentare all'Agenzia del Territorio una domanda di variazione della categoria catastale per l'attribuzione ai fabbricati delle categorie A/6, per gli immobili ad uso abitativo, e D/10, per gli immobili strumentali. Ora, la disciplina dettata in tema di IMU ha abrogato la suddetta norma.
Con l'ordinanza n. 11081 del 3 luglio scorso, la Sezione tributaria della Suprema Corte ha ribadito, tuttavia, che il contribuente, per poter fruire, fino al 2011, dell'esenzione ICI sui fabbricati rurali, è comunque tenuto a far riconoscere agli immobili le categorie catastali A/6 e D/10.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<maggio 2019>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio