PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

RAVVEDIMENTO IMU PER I CONTRIBUENTI.

Per coloro che non versano la seconda rata dell'Imu è possibile ricorrere all'istituto del ravvedimento operoso.
I soggetti che hanno deciso di ripartire in tre scaglioni l'Imu 2012 sull'abitazione principale devono versare entro oggi la seconda rata dell'imposta.
I contribuenti che omettono in tutto o in parte il versamento dell'Imu rischiano la sanzione del 30%; il mancato versamento dell'imposta, tuttavia, può essere regolarizzato mediante l'istituto del ravvedimento operoso.
Il ricorso al ravvedimento operoso è possibile, però, a condizione che la violazione non sia stata constatata e che non siano iniziate specifiche attività di accertamento delle quali il contribuente abbia avuto formale conoscenza; pertanto, una lettera del Comune contenente una richiesta di chiarimenti o l'esibizione di documenti può impedire questa eventualità.
L'omesso versamento della seconda rata entro il 14° giorno successivo alla scadenza può essere sanato con il pagamento dell'imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale del 2,5% annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene eseguito e della sanzione pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo; se il ravvedimento viene perfezionato dal 15° al 30° giorno successivo alla scadenza, in aggiunta all'imposta e agli interessi è dovuta la sanzione fissa del 3%.
Nel caso in cui si perfezioni il ravvedimento dopo il 30° giorno successivo alla scadenza viene pagata la sanzione del 3,75% in aggiunta all'imposta ed agli interessi.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio