PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

DALLA LEGGE DI STABILITA' 10 MILIARDI PER DETASSARE LA PRODUTTIVITA'.

I tecnici del Ministero dell'Economia iniziano a delineare l'impianto della nuova Legge di stabilità.
Il valore complessivo del provvedimento, che martedì 9 ottobre sarà sul tavolo del Consiglio dei Ministri, si aggira intorno ai 18 miliardi, ma l'impatto vero e proprio, a livello contabile, dovrebbe essere di circa 10 miliardi.
6,5 miliardi serviranno per evitare, per tutto il 2013, l'aumento dell'Iva; 3 miliardi serviranno, invece, per le cosiddette spese incomprimibili (2 miliardi sono destinati alle aree colpite dal terremoto, 1 miliardo per il fondo sociale all'occupazione e agli ammortizzatori sociali). C'è poi una sorta di micro-pacchetto crescita, basato sul rifinanziamento della detassazione del salario di produttività al quale potrebbero essere destinati dai 600 ai 900 milioni. Il tutto dovrebbe essere coperto da una nuova operazione di revisione della spesa, che dovrebbe garantire risparmi grazie a prezzi standard per le forniture e le spese accessorie dei Comuni, dal riordino delle agevolazioni fiscali, accompagnato dalla rimodulazione dell'Isee (l'indicatore della situazione economica equivalente) e dalla razionalizzazione degli incentivi alle imprese.
Con la legge di stabilità si attende anche la restituzione di circa 8 miliardi di gettito Imu ai Comuni. Questa operazione dovrebbe però avvenire senza ricadute sulla finanza pubblica: il Governo compenserà infatti la restituzione del gettito Imu agli enti locali tagliando il "fondo di riequilibrio".
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio