PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

IMU: OCCORRE APPROVARE IL MODELLO DI DICHIARAZIONE.

Ora, dopo la proroga, mettiamoci al lavoro. Non è stata data nessuna spiegazione all'incredibile ritardo nella preparazione del decreto con il modello di dichiarazione Imu e le relative istruzioni, che da un mese gira in bozza senza che al ministero nessuno si sia dato pena di completarne l'iter.
Certo, un restyling ci vorrebbe: nelle istruzioni sono contenute vessazioni in netto contrasto con l'indicazione di non fornire dati già in possesso della pubblica amministrazione. Qualcuno dovrebbe quindi, per esempio, eliminare l'obbligo di segnalare tutti gli immobili locati dato che, a quanto pare, l'agenzia delle Entrate possiede tutte le registrazioni delle locazioni, con tanto di estremi catastali. E ai Comuni non dovrebbe costare molto acquisire quei dati. Del resto nel modello non c'è traccia di come segnalare la situazione di locazione.
Una mano ferma dovrebbe quindi segnare con matite rossa e blu gli errori (spesso derivanti dal copia-e-incolla delle vecchie istruzioni del modello di dichiarazione Ici), riscrivere parzialmente le istruzioni alla dichiarazione Imu e dare un'attenta lettura al nuovo modello. Difficile che questa operazione porti via più di un paio di giorni di lavoro serio, fatto anche collazionando le osservazioni e le critiche apparse sui giornali. Quindi, come si poteva fare presto e bene prima delle proroghe, cerchiamo di fare presto e bene adesso, in modo da dare ai contribuenti il tempo necessario.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio