PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

I SINDACI RICORRONO AL TAR CONTRO I TAGLI DELLO STATO.

Non solo comprensibili, ma anche doverosi». Il giudizio del presidente dell'Anci, Graziano Delrio, si riferisce ai ricorsi al Tar a cui molti Comuni stanno lavorando contro i tagli ai fondi di riequilibrio in relazione al gettito Imu: a spingere i sindaci alle carte bollate sono vari elementi, a partire dal fatto che le quantificazioni su cui sono stati misurati i tagli tengono ancora conto del gettito teorico degli immobili di proprietà comunale, su cui i sindaci dovrebbero pagare l'Imu a se stessi. In base al decreto «salva-Italia» (articolo 13, comma 17 del Dl 201/2011), i fondi comunali vengono tagliati di 1,45 miliardi di euro per compensare il maggior gettito dell'Imu rispetto all'Ici, ma il meccanismo non è stato condiviso.
Ad aumentare l'incertezza, da ultimo, il fatto che 1.200 Comuni si sono visti ridurre ex post il valore dell'Ici 2010, con il risultato di aumentare i tagli. Per tutte queste ragioni Delrio ha scritto al ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, spiegando che l'associazione dei Comuni sosterrà le battaglie dei sindaci davanti ai Tar. Se così dovesse andare, si ripercorrerebbe la strada già scelta dai sindaci nel 2006, dopo i tagli basati sulle stime governative del maggior gettito Ici che sarebbe dovuto arrivare dall'accatastamento dei rurali. In quel caso, i giudici amministrativi diedero ragione agli amministratori locali.
Nel pacchetto di richieste al Governo l'Anci, insieme ai Governatori, tornano anche sulla regionalizzazione del Patto, chiedendo al Governo di rinnovare l'incentivo che nel 2012 (sono stati 800 milioni) ha spinto molte Regioni a liberare spazi finanziari per i propri enti locali. Nel 2013 la situazione sarà ancora più critica, per cui il bis potrebbe tornare assai utile.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio