PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

ANCI AL FIANCO DEI COMUNI NEI RICORSI SUI VALORI DELL'IMU.

L'Anci affiancherà i comuni che intendono fare ricorso contro il Mef per i valori Imu. La decisione è stata presa dal comitato direttivo dell'associazione dei comuni riunitosi a Firenze il 16 novembre scorso, ma è stata resa nota ieri.
L'erronea quantificazione dei valori presunti di gettito Imu sta creando il panico in molti enti che si sono visti attribuire un gettito stimato molto lontano dalla realtà con conseguente decurtazione del fondo di riequilibrio.
In particolare, i sindaci lamentano cambiamenti nel calcolo dell'Ici 2010 (che costituisce il parametro di riferimento) senza che sia intervenuta alcuna innovazione nei documenti contabili di base. Non solo. In alcuni casi sono stati inclusi nel valore dell'Imu comunale immobili di proprietà non utilizzati per fini istituzionali ed è stato attribuito un gettito in eccesso realizzabile secondo il Mef, in occasione del saldo di dicembre e non direttamente derivante dai pagamenti in acconto.
Per i comuni che intendono agire autonomamente in giudizio attraverso proprie tutele legali (avvocatura comunale) l'Anci renderà disponibile la bozza di ricorso e gli elementi tecnici sia giuridici che quantitativi per supportare le richieste che gli enti intendono sottoporre all'autorità giudiziaria. Per i comuni che non dispongono di autonoma tutela legale le Anci regionali cureranno l'adesione al ricorso nel proprio territorio.
I comuni che intendono avvalersi, invece, direttamente del supporto Anci possono scrivere all'indirizzo mail finanzalocale@gmail.com.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio