PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

CONTROLLI SULLE SOCIETA' SCAGLIONATI IN BASE A CLASSI DEMOGRAFICHE.

I correttivi al DL enti locali prevedono nuovi controlli ad hoc sulle società partecipate, sui rapporti finanziari tra ente e società e sul rispetto dei vincoli alle assunzioni del personale, che saranno applicati a partire dal 2013 nei Comuni con più di 100 mila abitanti, nel 2014 nei Comuni con più di 50 mila abitanti e dal 2015 nei Comuni da 15 mila abitanti in su.
Il maxiemendamento, innanzitutto, estende alle società in house la regola del turn over che consente di assumere solo entro il tetto del 40% dei risparmi conseguiti con le cessazioni dal servizio dell'anno precedente, ma le esclude dal blocco degli stipendi che subirebbero con l'estensione tout court delle norme applicate agli enti locali. Nel 2013/2014, invece, il blocco degli stipendi sarà applicato alle società strumentali; il rischio, tuttavia, è quello di generare un forte contenzioso, visto che il personale è titolare di contratti di diritto privato.
L'altro limite da sottoporre a controllo riguarda l'impossibilità di spendere per il personale più del 50% della spesa corrente nella somma di ente e società. Le amministrazioni locali, infatti, ai fini della determinazione del rapporto tra spesa del personale e spesa corrente, devono calcolare anche la spesa delle società a partecipazione totale o di controllo, affidatarie di servizi senza gara: se tale rapporto supera il limite del 50% a causa degli eccessivi costi di personale delle partecipate, l'ente locale non può procedere ad assunzioni.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio