PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PATTI INTEGRATIVI: LA FUNZIONE PUBBLICA CERCA DI METTERE ORDINE.

Sui contratti integrativi di Regioni ed enti locali che non si sono adeguati alla riforma Brunetta si moltiplicano gli scontri fra amministrazioni e sindacati, e la Funzione pubblica convoca per domani le parti per mettere ordine.
Il problema è dato dal fatto che il 31 dicembre scorso è scaduto nel silenzio il tempo per adeguare i contratti integrativi al modello di relazioni ridisegnato dalla riforma Brunetta (Dlgs 150/2009), che per esempio sottrae al confronto con i sindacati le materie riferite all'organizzazione degli uffici come i turni. Nel blocco dei rinnovi introdotto nel 2010 (e anch'esso scaduto a fine 2012, anche se è probabile l'arrivo dopo le elezioni di un Dpcm per estenderlo al 2013/2014), nella maggioranza degli enti territoriali non ci si è messi a riformare le intese integrative, lasciando passare la scadenza fissata dall'articolo 65, comma 4 del Dlgs 150/2009.
Senza adeguamento, però, le vecchie intese sono esposte alla bocciatura per illegittimità, e con loro le indennità aggiuntive (turno, lavoro notturno e così via) che proprio da quegli accordi sono disciplinate.
Per questa ragione, alcune amministrazioni hanno iniziato a riformare gli accordi in via unilaterale, come prevede l'articolo 40, comma 3-ter del Dlgs 165/2001 (introdotto sempre dalla riforma Brunetta), e da qui nasce lo scontro con i sindacati. «I contratti integrativi nascono da un accordo con i lavoratori, e solo un accordo può modificarli», ribatte per esempio la Cisl-Fp, che respinge al mittente anche i tentativi di disapplicare le indennità integrative da parte delle amministrazioni che temono di incappare in responsabilità. Secondo i sindacati, poi, il blocco dei contratti nazionali ha di fatto congelato l'intera situazione, su cui poi è intervenuta anche l'estensione delle materie "partecipate" dai sindacati prefigurata dalle intese successive con il Governo Monti.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio