PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

SERVIZI PUBBLICI: L'OBBLIGO DI AFFIDAMENTO CON BANDO E' LEGITTIMO.

La Corte Costituzionale, con la sentenza 13 marzo 2013, n. 46, ha stabilito che è legittimo prevedere l'obbligo di affidamento dei servizi pubblici con procedura ad evidenza pubblica.
La Corte Costituzionale, con la sentenza 13 marzo 2013, n. 46, ha stabilito che è legittimo prevedere l'obbligo di affidamento dei servizi pubblici con procedura ad evidenza pubblica e stabilire che il maggiore ricorso all'affidamento in gara costituisce indice di virtuosità per gli enti locali. Ciò che viene contestato è il ricorso obbligatorio alla procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento dei servizi e non alle procedure in house ritenute, ai sensi dell'art. 117 della Costituzione, in contrasto con la disciplina comunitaria. La normativa nazionale, escludendo la possibilità di affidamenti in house, priva gli enti territoriali della possibilità di valutare le proprie esigenze e di scegliere la modalità di gestione dei servizi a loro più conveniente. Secondo i giudici della Consulta, invece, la disciplina delle procedure ad evidenza pubblica garantisce la "tutela della concorrenza" con la conseguente titolarità da parte dello Stato della potestà legislativa esclusiva. Il D.L. n. 1/2012 si pone come obiettivi la tutela della concorrenza e il contenimento della spesa pubblica, perseguibili grazie all'affidamento dei servizi pubblici locali tramite gare ad evidenza pubblica. In coerenza con la normativa comunitaria, quindi, da un lato viene promosso l'affidamento dei servizi locali a terzi e a società miste pubblico/privato, dall'altro viene contenuto il fenomeno delle società in house. Infine viene confermata la sottoposizione delle società in house ai vincoli derivanti dal patto di stabilità.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio