PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PLANIMETRIE CATASTALI GRATIS PER I COMUNI.

La Corte dei Conti - Sezione regionale di controllo per l'Emilia Romagna ha risposto ai quesiti formulati da alcuni comuni aventi ad oggetto la legittimità dei pagamenti pretesi dall'Agenzia del Territorio per la fornitura in formato digitale delle planimetrie catastali e degli elaborati planimetrici relativi alle unità immobiliari urbane ubicate nei rispettivi territori comunali.
I giudici contabili ricordano innanzitutto che ai sensi dell'articolo 50 del D.Lgs. n. 82/2005 tutti i dati trattati dalle PA sono resi accessibili e fruibili alle altre amministrazioni, nei limiti del rispetto del Codice della Privacy. In particolare, l'articolo 59 dello stesso Codice stabilisce che nell'ambito dei dati territoriali di interesse nazionale rientra la banca dati catastale gestita dall'Agenzia del Territorio (ora incorporata nell'Agenzia delle Entrate). Poiché l'Agenzia del Territorio richiede ai comuni che necessitano di scaricare le planimetrie catastali il pagamento di 0.20 euro a planimetria, alcuni comuni emiliani si sono rivolti alla regionale Sezione della Corte dei Conti per chiedere se fosse legittimo il pagamento preteso dall'Agenzia del Territorio.
Secondo i giudici contabili (deliberazione 31 gennaio 2013, n. 37), la suddetta pretesa di pagamento sarebbe illegittima dato che i costi eccezionali non sono giustificati se connessi alle modalità di erogazione dei dati e non alla peculiare natura del servizio richiesto. In pratica, se i dati che si richiedono sono necessari per lo svolgimento dei compiti istituzionali di un'altra amministrazione non possono essere posti oneri a carico dell'ente richiedente.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio