PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

DAL 2014 BILANCI PIU' TRASPARENTI.

Il problema dei debiti della Pa impatta su una criticità grave della contabilità pubblica, che non riesce a fornire un dato essenziale: a quanto ammontano i debiti scaduti ed esigibili della Pa?
La risposta può apparire semplice: basta determinare i residui passivi e il gioco è fatto. Purtroppo non è così.
Nei residui passivi rilevati e approvati dagli enti nei bilanci esistono una serie di valorizzazioni contabili che si riferiscono ai residui impropri o di stanziamento: residui cioè che sono sorti in relazione al reperimento delle entrate destinate a finanziare le spese, soprattutto per gli investimenti.
L'ente ha applicato la regola secondo la quale le risorse di entrata si accantonano a «residuo passivo» in attesa dell'effettivo utilizzo, e ciò perfettamente in linea con l'attuale ordinamento. Ciò è avvenuto anche per le spese d'investimento finanziate dall'indebitamento, introducendo uno degli aspetti più critici nel sistema di copertura delle spese pubbliche locali: il debito non può essere considerato mezzo di copertura come le altre entrate finali, ma l'attuale configurazione della contabilità e degli equilibri così lo considera.
Ecco perché i nuovi principi contabili, e soprattutto il principio della competenza «potenziata», devono essere applicati dal prossimo 1º gennaio 2014 come previsto.
Solo un principio contabile che consenta di rilevare gli accertamenti e gli impegni imputandoli all'esercizio in cui l'entrata e la spesa diventano «esigibili» consente di dare trasparenza e veridicità ai conti pubblici, basati sulla esigibilità effettiva delle risorse e sulla liquidabilità effettiva delle spese.
Effettività, sostenibilità e durevolezza nel tempo degli equilibri di bilancio con eliminazione di ogni utilizzo anticipato di risorse non esigibili (sentenza Corte costituzionale 70/2012).
Avvicinamento della competenza di bilancio alla cassa (non coincidenza) con rafforzamento, da un lato, della gestione di competenza e dall'altro della gestione responsabile della cassa. Ci stiamo rendendo conto in questi giorni come ciò sia fondamentale.
Quindi non dobbiamo perdere più tempo o coltivare riserve mentali sulla possibilità di eventuali proroghe del l'entrata in vigore dei nuovi principi contabili: la posta in gioco è troppo importante per il nostro Paese.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio