PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

LO SLITTAMENTO DELLA RATA IMU E' UN'INCOGNITA DA 700 MILIONI.

Potrebbe essere emanato già giovedì prossimo il provvedimento che blocca la rata di giugno dell'Imu sull'abitazione principale.
Resta da sciogliersi, tuttavia, il nodo delle modalità con cui sarà calcolato l'indennizzo ai sindaci: tra le ipotesi al vaglio dei tecnici c'è anche quella di compensare il mancato gettito dell'Imu calcolato con l'aliquota base del 4 per mille, per non addossare allo Stato il conto degli aumenti fiscali decisi dai Comuni. In questo modo, però, l'assegno statale non riuscirebbe a coprire i mancati incassi nei 2.050 Comuni, fra cui grandi città come Roma, Torino, Napoli o Palermo, che hanno aumentato l'aliquota sull'abitazione principale.
L'Imu ad aliquota standard sull'abitazione principale, in particolare, vale per il Governo 3,34 miliardi, mentre gli incassi effettivi dei Comuni hanno superato di poco i 4 miliardi; in gioco, dunque, ci sarebbero poco meno di 700 milioni che potrebbero essere recuperati se l'assegno statale venisse calcolato sugli incassi reali, dunque con una copertura da 4 miliardi anziché da 3,34.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio