PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PER LE COOPERATIVE SOCIALI L'ALIQUOTA IVA E' IL 10%.

L'art. 1, co. 489 della Legge di stabilità 2013 ha abrogato le norme che estendevano l'aliquota agevolata del 4% alle prestazioni socio-sanitarie, assistenziali ed educative da parte di qualunque tipo di cooperativa.
L'art. 1, co. 489 della Legge di stabilità 2013 ha abrogato le norme che estendevano l'aliquota agevolata del 4% alle prestazioni socio-sanitarie, assistenziali ed educative rese a favore di particolari categorie di soggetti da parte di qualunque tipo di cooperativa, anche sociale, sia direttamente che in esecuzione di contratti di appalto o convenzioni. Le prestazioni di cui ai numeri 18), 19), 20), 21) e 27-ter) dell'art. 10, comma 1 del D.P.R. n. 633/1972 rese a favore sei soggetti indicati nell'art. 27-ter da parte delle cooperative sociali e dei loro consorzi in esecuzione di contratti di appalto e di convenzioni sono soggette all'aliquota del 10% e, in proposito, la circolare 3 maggio 2013, n. 12 dell'Agenzia delle Entrate fornisce tutti i necessari chiarimenti. La differenziazione del trattamento Iva, introdotta per evitare una procedura di infrazione europea, è applicabile alle operazioni compiute in base ai contratti stipulati dopo il 31 dicembre 2013, e ai rinnovi espressi o taciti, e alle proroghe di contratti già in essere successivi alla data del 31 dicembre 2013. Alle prestazioni rese da cooperative non Onlus si applica invece l'aliquota ordinaria del 21%. Appare poco chiaro il riferimento della circolare dell'Agenzia delle Entrate all'abrogazione, ad opera della Legge di stabilità 2013, del n. 41-bis della Tabella A, parte II del D.P.R. n. 633/1972.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio