PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PARERE MINISTERO INTERNO SULLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO.

Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale per gli uffici territoriali del Governo e per le autonomie locali, Parere 12 luglio 2013

Con una mail un Segretario comunale della segreteria convenzionata di un Comune ha formulato un quesito inteso a conoscere se ad una dipendente, già titolare di posizione organizzativa, cui è stato attribuito ad interim un altro incarico di posizione organizzativa possa essere attribuita una doppia retribuzione di risultato, tenuto conto che la predetta dipendente ha fatto richiesta in tal senso.
Al riguardo, si fa presente che lo scrivente Ufficio, in linea con quanto sostenuto anche dall’Aran, ha sempre escluso la possibilità di corrispondere, al lavoratore che sia titolare di due posizioni organizzative, una doppia retribuzione di posizione, tenuto conto che non esiste alcuna previsione contrattuale che consenta una doppia attribuzione, al di fuori della speciale disciplina prevista per i servizi in convenzione di cui all’art. 14 del CCNL 22.1.2004.
Pertanto, nel caso di specie potrebbe essere attribuita esclusivamente una maggiore retribuzione di risultato che tenga conto del maggior onere di responsabilità lavorativa affidata. Resta inteso che tale retribuzione dovrà essere, comunque, contenuta entro il limite massimo stabilito dalla normativa contrattuale di cui all’art. 10 del CCNL 31.3.1999, pari al 25% della retribuzione di posizione connessa all’incarico attribuito.
FONTE: MINISTERO INTERNO

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio