PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

VARIAZIONI AL BILANCIO 2013: AMMESSE FINO AL 15 DICEMBRE (SOLO PER IMU E TRASFERIMENTI STATO)

In considerazione degli ultimi interventi normativi in materia di Imu, i Comuni potranno provvedere alle necessarie variazioni sui bilanci di previsione anche dopo il 30 novembre.
La nuova scadenza, fissata al 15 dicembre, è prevista dal decreto legge 133/2013 che ha esentato i proprietari di abitazioni principali dal saldo Imu e aperto la questione della "mini-Imu" nei Comuni che hanno aumentato le aliquote rispetto ai parametri standard.
I Comuni, dunque, potranno ususfruire della proroga per le necessarie variazioni al bilancio, rettificando in diminuzione lo stanziamento al titolo I dell'entrata (gettito Imu) e aumentando l'importo dei trasferimenti erariali da inserire invece al Titolo II. Resta fermo, tuttavia, il principio generale sancito dall'articolo 175 del Tuel in base al quale il mantenimento degli equilibri delle voci di entrata e di uscita è assicurato attraverso la delibera di assestamento: il consiglio comunale, pertanto, potrà intervenire sui conti in data successiva al 30 novembre solo per adeguare gli stanziamenti alle nuove disposizioni sull'Imu.
Fino a marzo 2014, inoltre, è disposto l'aumento, da tre a cinque dodicesimi, del limite massimo di ricorso all'anticipazione di tesoreria di cui all'articolo 222 del Tuel.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio