PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

SOCIETA' PARTECIPATE ED OBBLIGHI DI TRASPARENZA.

Le società partecipate da Pubbliche amministrazioni, e le loro controllate, dovranno attestare alla Civit (ora Anac) entro il 31 gennaio 2014 (così come rinviato, con comunicato Civit del 4 dicembre) di avere adempiuto agli obblighi di trasparenza previsti dal Dlgs 33/2013.
In ogni caso, gli obblighi di pubblicazione avevano decorrenza "immediata", mentre le sanzioni sono entrate a regime il 17 ottobre scorso (180 giorni dall'entrata in vigore del decreto).
Che cosa richiede il decreto? Secondo l'articolo 11 del Dlgs 33/2013, alle società partecipate si applica quanto prescritto, nella legge anticorruzione, ai commi da 15 a 33, limitatamente però alle attività di pubblico interesse. Ma la norma, al successivo articolo 22, chiede che nel portale della Pa partecipante via sia il link ai siti delle società, nei quali devono essere pubblicati i dati relativi agli organi di indirizzo politico previsti dall'articolo 14 (durata dell'incarico, curriculum, rimborsi spese, altre cariche, situazione patrimoniale e reddituale propria, del coniuge e dei parenti entro secondo grado, se lo consentono), e quelli di titolari di incarichi (consulenti e dirigenti) previsti all'articolo 15, cioè l'atto di incarico, il compenso, il curriculum e gli altri eventuali incarichi in enti di diritto privato regolati o finanziati.
Il testo suscita vari dubbi, spesso legati all'innaturale estensione alle società di norme pensate per le amministrazioni centrali; dubbi a cui hanno cercato di dare risposta, con circolari e delibere non sempre coerenti tra loro, la Civit, la Funzione pubblica e l'Autorità di vigilanza sui Contratti.
La Civit ha ritenuto applicabili alle partecipate gli articoli. 14 e 15 del decreto trasparenza (delibera 65/2013). Riguardo all'articolo 14 sostiene, con un assunto difficilmente interpretabile, che le società debbono individuare al loro interno «i titolari di incarichi politici di carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico» (sono i membri del Cda?). Si applicano, secondo la Civit, anche gli articoli 26 e 27 (delibera 59/2013), sulla pubblicazione di convenzioni, contributi e sussidi, e l'articolo 47 (delibera 66/2013) che prevede sanzioni da 500 a 10mila euro nel caso di mancata comunicazione di quanto previsto all'articolo 14.
Ancora, per la delibera 50/2013, è opportuna (non obbligatoria, però: è possibile affidare il tutto all'Odv ex Dlgs 231/2001) la nomina di un soggetto interno con funzioni di controllo degli obblighi di trasparenza, e si deve inoltrare alla Civit l'attestazione degli obblighi di trasparenza. A ciò si aggiunga che, nel complesso schema riassuntivo allegato alla delibera, si prevede anche l'assolvimento di altri obblighi, previsti nel Dlgs 33/2013, che sono considerati mera esplicazione degli obblighi di pubblicità di cui ai commi da 15 a 33 della legge anticorruzione (ad esempio su bilanci e provvedimenti amministrativi).
Passando alla legge anticorruzione, dei commi indicati solo alcuni si occupano di pubblicità e trasparenza. In particolare, i commi 15 e 16, da 27 a 30, e il comma 32, sugli appalti. In verità il comma 31 subordina all'emanazione di Dm attuativi l'applicabilità degli obblighi previsti dai commi 15 (procedimenti amministrativi, bilanci, conti consuntivi), 16 (autorizzazioni concessioni, appalti eccetera), 29 e 30. Tali decreti, al momento, non sono stati adottati ma la Civit e la Funzione pubblica (circolare 2/2013) ritengono le norme immediatamente applicabili.
Un discorso a parte vale per il comma 32, sugli appalti: l'Avcp, nella delibera 26/2013, fornisce dettagli, moduli e indicazioni su come attuare tali obblighi. Il termine è fissato nel 31 gennaio di ogni anno e, alla prima scadenza, riguarderà 2012 e 2013.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<ottobre 2017>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio