PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

SANZIONI PATTO: VERSAMENTO ALLO STATO IN CASO DI INCAPIENZA RISORSE.

Comunicato del 20 dicembre 2013
Nei pochi casi in cui l’applicazione della sanzione finanziaria per mancato adempimento del patto di stabilità non ha trovato capienza, attraverso recupero nell’ambito della spettanza 2013, viene indicato, in apposito riquadro della spettanza stessa, l’importo da versare al bilancio dello Stato secondo le modalità richiamate nella circolare del Ministero dell‘economia e delle finanze 7 febbraio 2013 n. 5.
In proposito, va rammentato anche che il comma 26 dell’articolo 31 della legge n. 183 del 2011 - come sostituito dall’articolo 1, comma 439, della legge n. 228 del 2012 - disciplina le misure di carattere sanzionatorio per gli enti inadempienti al patto di stabilità interno prevedendo che l’importo deve essere versato nell’anno successivo a quello dell’inadempienza, ossia entro il 31 dicembre 2013.
FONTE: MINISTERO INTERNO

SCADENZIARIO

<maggio 2018>
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio