PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

IL PROBLEMA TIA SPINGE I BILANCI AL 30 GIUGNO

I tanti guai della tariffa d'igiene ambientale fanno spuntare la nuova proroga per la chiusura dei bilanci preventivi degli enti locali. La macchina per l'ennesimo slittamento, al 30 giugno, è già partita dal ministero dell'Interno. Ora serve il «sì» dell'Economia, dopo di che la decisione approderà all'intesa della conferenza unificata e sarà tradotta in un decreto del ministro Roberto Maroni. Il tutto avverrà nel corso della prossima settimana, visto che la scadenza per chiudere i conti è oggi al 30 aprile.
La notizia arriva mentre la maggioranza dei comuni è alle prese con la marcia a tappe forzate per il via libera al preventivo in consiglio, ma salva i quasi 1.300 enti che adottano la tariffa da un rebus diventato insolubile.
Anche se la sentenza costituzionale che ha definito la Tia un tributo, con un'interpretazione che boccia l'Iva applicata finora alla tariffa e impone agli enti di riscrivere le regole su gestione del servizio, riscossione e sanzioni, risale al luglio 2009, il legislatore si è mosso in extremis per metterci una pezza.
A Montecitorio si confrontano due ipotesi, sotto forma di emendamenti alla legge di conversione del decreto incentivi: la prima, sponsorizzata dal governo, chiede di stabilire per legge che la Tia è una «tariffa», e quindi continua a legarsi all'Iva. È la soluzione più semplice sul piano operativo, perché non richiede modifiche regolamentari e permette. a negozi e imprese di continuare a detrarre l'imposta, ma va in direzione opposta rispetto alla sentenza della Consulta; il che la espone al rischio di un forte contenzioso. L'altra. proposta da Maurizio Leo (Pdl). segue la strada indicata dai giudici, definisce la Tia un «tributo» ma blocca la i rimborsi perché considera l'Iva già pagata come «una componente» della tassa (facendo salve le vecchie detrazioni).
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio