PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

CREDITI VERSO LA PP.AA. : AL VIA LA COMPENSAZIONE PER DEBITI FISCALI.

Al via da ieri le compensazioni dei crediti vantati verso la pubblica amministrazione con i debiti da contenzioso con il Fisco. È stato infatti pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 18 del 23 gennaio 2014, il decreto del 14 gennaio 2014, che detta le regole per la compensazione di crediti con somme dovute in base agli istituti definitori della pretesa tributaria e deflativi del contenzioso tributario. Lo scambio potrà avvenire esclusivamente attraverso il modello F24 telematico.
I crediti utilizzabili sono i "crediti certificati", non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati al 31 dicembre 2012 nei confronti dello Stato, degli enti pubblici nazionali, delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano, degli enti locali e degli enti del Servizio sanitario nazionale, per somministrazioni, forniture e appalti e prestazioni professionali. È anche prevista una piattaforma elettronica per la gestione telematica del rilascio delle certificazioni del credito di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici nazionali, del credito, e di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle regioni degli enti locali e degli enti del Servizio sanitario nazionale.
Esiste però un limite alla compensazione dei crediti, in quanto si possono compensare solo i debiti relativi agli istituti definitori della pretesa tributaria e deflativi del contenzioso tributario in base all'articolo 28-quinquies del Dpr 602/1973. Si tratta dei debiti da accertamento tributario, e cioè delle somme dovute a seguito di: accertamento con adesione; definizione mediante adesione all'invito a comparire dell'ufficio in materia di imposte dirette, Iva e Irap; adesione al contenuto del processo verbale di constatazione; definizione mediante adesione all'invito a comparire dell'ufficio in materia di imposte indirette; acquiescenza nel caso di omessa impugnazione dell'atto di accertamento; definizione agevolata delle sanzioni; conciliazione giudiziale e mediazione.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio