PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

BILANCI 2014 AL 30 APRILE.

È stato firmato dal ministro dell'Interno Angelino Alfano il decreto che sposta al 30 aprile il termine per la chiusura dei bilanci preventivi di Comuni e Province, e che attua l'intesa raggiunta nell'ultima Conferenza Stato-Città. La proroga è nei fatti inevitabile, perché deve ancora essere definita la normativa della Iuc e vanno applicati i nuovi criteri di distribuzione del fondo di solidarietà comunale fissati nella legge di stabilità 2014, ma negli ultimi giorni si era creata parecchia incertezza sullo strumento con cui introdurre la proroga. Il ministero dell'Economia aveva inserito lo slittamento nel pacchetto «enti locali» del decreto casa, dove sono previste una serie di norme sulla finanza locale che andranno probabilmente recuperate per via parlamentare nei prossimi giorni; venerdì, invece, si era diffusa la voce di un decreto ad hoc nell'ultimo consiglio dei ministri del Governo Letta.
La strada percorsa, invece, è quella ordinaria, tracciata dall'articolo 151, comma 1, del Dlgs 267/2000, secondo cui è il Viminale, d'intesa con il Tesoro, a far slittare la data dopo che la Conferenza Stato-Città lo chiede per «motivate esigenze». In questo difficile avvio di 2014 per la finanza locale le esigenze non mancano e spostano in avanti, per ora al 30 aprile, anche le decisioni su Iuc e addizionali Irpef.
FONTE: IL SOLE 2014

SCADENZIARIO

<febbraio 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627281234
567891011
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio