PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

ULTERIORI ISTRUZIONI PER LA CERTIFICAZIONE DEI PAGAMENTI.

Il «tempo relativo» di pagamento è quello che intercorre tra il ricevimento della fattura e l'emissione del mandato di pagamento; il tempo medio dei pagamenti sarà quindi rappresentato dalla somma dei «tempi relativi» divisi per il numero di pagamenti considerati.
Il dipartimento Finanza locale del Viminale ha pubblicato anche un elenco di risposte alle «domande frequenti», che si aggiungono alle due circolari (la 8 e la 9/2014) e ad un «Manuale dell'utente» per chiarire tutte le procedure delle certificazioni che gli enti locali devono inviare entro il 31 maggio per misurare la propria quota di spending review, come previsto dal decreto Irpef. Nel calcolo dei tempi medi di pagamento, chiariscono circolari e risposte ministeriali, entrano sia gli impegni in conto competenza del 2013, sia quelli in conto residui degli anni precedenti, perché prevale il principio di cassa; non devono quindi essere presi in considerazione i pagamenti per ora mancati, cioè gli impegni assunti per acquisti di beni e forniture di servizi per i quali durante il 2013 non è stato effettuato il pagamento.
In questi giorni gli uffici del dipartimento sono stati invasi da mail e telefonate alla ricerca di chiarimenti su aspetti considerati poco chiari, che però trovano già risposta nelle due circolari e nelle risposte pubblicate sul sito. Per questa ragione il ministero chiede di consultare questa documentazione (è tutta disponibile all'indirizzo http://finanzalocale.interno.it/circ/fl9-14.html) per consentire agli uffici di affrontare direttamente prima i casi più "problematici".
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<dicembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio