PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

CERTIFICAZIONE PAGAMENTI EFFETTUATI DAI COMUNI SU FINANZIAMENTI REGIONALI

Il Ministero Economia e Finanze ha emanato il Decreto relativo a modalità e tempistica di certificazione e raccolta dei dati relativi ai pagamenti effettuati dalle pubbliche amministrazioni con le risorse trasferite dalle Regioni in applicazione di quanto disposto dall’articolo 2, comma 6-bis del decreto legge 8 aprile 2013, n. 35, convertito dalla legge 6 giugno 2013, n. 64, come introdotto dall’articolo 28, comma 1, lettera b) del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66. Si rammenta che tale disposizione prevede che con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze, sentita la Conferenza unificata, siano stabilite le modalità e la tempistica di certificazione e raccolta, per il tramite delle Regioni, dei dati relativi ai pagamenti effettuati dalle pubbliche amministrazioni con le risorse trasferite dalle Regioni, a seguito dell’estinzione dei debiti elencati nei piani di pagamento regionali, alle stesse pubbliche amministrazioni.

Il decreto prevede:
1. Le pubbliche amministrazioni, individuate ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, che hanno effettuato pagamenti di propri debiti con le risorse trasferite dalle regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, derivanti dall’estinzione dei debiti elencati nei piani dei pagamenti regionali a fronte dei quali il Ministero dell’economia e delle finanze ha concesso anticipazioni di liquidità ai sensi dell’articolo 2 del decreto legge 8 aprile 2013, n. 35, convertito dalla legge 6 giugno 2013, n. 64 e successive modificazioni e integrazioni, trasmettono, tramite posta elettronica certificata, entro trenta giorni dall’erogazione dei trasferimenti, alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, una certificazione, secondo lo schema allegato al presente decreto, distintamente per anno di erogazione, sottoscritta dal responsabile del servizio finanziario, attestante l’avvenuto pagamento dei suddetti debiti.

2. Le pubbliche amministrazioni, con la medesima comunicazione di cui al comma 1, trasmettono, alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, la situazione riassuntiva e l’elenco analitico dei pagamenti effettuati, mediante la compilazione, in formato elettronico, del modello A, allegato al presente decreto.

3. Le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, sulla base delle certificazioni e dei modelli A trasmessi dalle pubbliche amministrazioni di cui al comma 1, inviano, entro quarantacinque giorni dall’erogazione dei trasferimenti, alla Ragioneria generale dello Stato, IGEPA, via posta elettronica certificata (rgs.ragionieregenerale.coordinamento@pec.mef.gov.it), mediante la compilazione in formato elettronico del modello B, allegato al presente decreto, un elenco delle pubbliche amministrazioni destinatarie dei trasferimenti, riportandone l’importo ed evidenziando quelle che non hanno assolto l’obbligo di certificazione e trasmissione dei dati di cui ai commi 1 e 2.

4. Le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, con la medesima comunicazione di cui al comma 3, trasmettono la situazione riassuntiva dei pagamenti effettuati dalle pubbliche amministrazioni, mediante la compilazione, in formato elettronico, del modello C allegato al presente decreto.

SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio