PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

INCARICHI FLESSIBILI MONITORATI ON-LINE

La rilevazione del lavoro flessibile (stabilita dal Dl 78/2009) attende ancora l'applicazione informatica. Ma nell'attesa la presidenza del consiglio ha diramato la direttiva del 16 febbraio 2010 (pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale» di ieri), dove si specificano tipologie e amministrazioni interessate.
Le tipologie di lavoro flessibile oggetto della rilevazione sono: i contratti di lavoro a tempo determinato; gli incarichi dirigenziali con contratto di lavoro a tempo determinato; i contratti di formazione e lavoro; i rapporti formativi: tirocini formativi e di orientamento; i contratti di somministrazione di lavoro, le prestazioni di lavoro accessorio e i contratti di inserimento; i contratti di lavoro autonomo nella forma della collaborazione coordinata e continuativa; gli accordi di utilizzazione di lavoratori socialmente utili.
La rilevazione riguarderà: le amministrazioni dello Stato, anche a ordinamento autonomo; le regioni, le province, i comuni e le unioni di comuni, le comunità montane ed i loro consorzi; le istituzioni universitarie; gli ex Iacp; le camere di commercio e loro associazioni; tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali; le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale; l'Aran; le agenzie, comprese quelle di cui al decreto legislativo 300/99.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio