PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

PATTO DI STABILITA': FISSATI OBIETTIVI E MONITORAGGI

Via libera ieri in conferenza Stato città per i decreti sulla fissazione degli obiettivi 2010/2012 del patto di stabilità interno degli enti locali e per il monitoraggio semestrale delle performance di bilancio.
Il primo provvedimento, che introduce nei criteri di calcolo degli obiettivi le esclusioni parziali relative a grandi eventi e spese finanziate dalla Ue, è essenziale per determinare il contributo che ogni ente locale deve dare alla manovra. La pubblicazione del decreto in «Gazzetta Ufficiate» farà decorrere i 30 giorni di tempo che le amministrazioni hanno per inviare l'esito dei calcoli alla Ragioneria generale; il monitoraggio semestrale, invece, va inviato entro il mese successivo alla fine del periodo sotto esame.
La scadenza cruciale è però la prima, perché la mancata trasmissione dei dati a Via XX Settembre fa incappare gli enti soggetti al patto nelle sanzioni previste per gli inadempienti, e fa decadere dall'esclusione dai vincoli gli enti commissariati. Le penalità per chi non trasmetterà i dati sono quelle introdotte dal Dl 112/2008 e arricchite dalla manovra correttiva (Dl 78/2010): blocco dell'indebitamento e delle assunzioni, riduzione ai minimi termini della spesa corrente e taglio del 30% per le indennità degli amministratori. Con il Dl 78 si inasprisce drasticamente il taglio ai trasferimenti, che può anche arrivare ad azzerare l'assegno statale.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<agosto 2018>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio