PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

COMUNI TENUTI A PAGARE LA TASSA SUI TELEFONINI

La Commissione tributaria provinciale di Vicenza, con le sentenze n. 55/2010 e 15/2010, emanate rispettivamente dalla quinta e nona sezione, ha affermato che i Comuni sono tenuti a pagare la tassa di concessione governativa sugli abbonamenti di telefono mobile.
La tassa di concessione governativa è espressamente disciplinata dal Dpr n. 641/1972 che, all'articolo 13 bis, elenca in modo tassativo i casi di esenzione. I Comuni, specificano i giudici tributari, non sono indicati tra i soggetti esenti e non sono equiparabili alle amministrazioni dello Stato. Le disposizioni di esenzione o agevolazione in materia tributaria, infatti, non sono suscettibili di interpretazione analogica, nè le esenzioni che competono allo Stato possono essere estese agli enti locali se non in base ad una norma che lo preveda in modo esplicito.
Conseguentemente, l'articolo 28 del decreto ministeriale n. 484/1988 (recante "Approvazione del regolamento di servizio per l'abbonamento telefonico"), che stabilisce che sia a carico dell'abbonato ogni spesa, imposta o tassa relativa al contratto con il gestore, deve essere applicata anche all'amministrazione comunale nella qualità di abbonato.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio