PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

FONDI DECENTRATI ESCLUSI DAL CALCOLO PER IL TURN OVER

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha emanato la nota n. 46078/2010 per le amministrazioni centrali ma i cui principi possono essere applicati alle autonomie locali.
Il documento affronta la questione delle modalità e dei metodi di calcolo delle cessazioni per le amministrazioni statali dal 2011. In attesa dell'entrata in vigore del turn-over la nota può essere un punto di riferimento anche per gli Enti Locali. Per procedere all'assunzione è necessario verificare e quantificare il costo dei cessati, su base annuale, a prescindere dal momento della cessazione dal servizio. Tra le voci di calcolo non rientrano tutte le indennità o compensi che confluiscono nel fondo delle risorse decentrate; il valore da conteggiare per ciascun dipendente è quello previsto come costo di accesso ai posti della dotazione organica, ovvero, la categoria di riferimento con posizione economica iniziale. Il trattamento per la dirigenza va calcolato senza tener conto delle voci che al momento della cessazione affluiscono al fondo. In merito alla mobilità, nella nota è precisato che nell'ambito delle cessazioni non vanno conteggiate le mobilità verso enti o amministrazioni sottoposte a un regime assunzionale vincolato. Sono escluse dal calcolo del turn over anche le categorie protette. Nel documento si legge, inoltre, che la trasformazione da tempo parziale a tempo pieno in vigenza dell'art. 3, co. 101, L. n. 244/2007, può avvenire solo nel rispetto dei limiti previsti in materia di assunzioni.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio