PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

NOVITA' PATTO STABILITA': SPUNTANO 360 MILIONI.

Nel cantiere del nuovo patto di stabilità spuntano a sorpresa altri 360 milioni.
L'imprevisto nasce nei comuni commissariati per infiltrazioni mafiose o perché non hanno approvato il bilancio; il maxiemendamento alla legge di stabilità cancella le regole speciali che li disciplinavano fino a oggi, e mette anche questi comuni sotto al cappello generale del patto di stabilità. Il correttivo non considera però che l'esclusione dal patto degli enti commissariati si portava dietro un'esigenza di copertura, i 360 milioni in questione, che viene meno insieme alle regole che vengono cancellate. Di qui la richiesta dei sindaci, su cui è già iniziato il confronto con il governo: mantenere i 360 milioni "imprevisti" all'interno dei comuni, e usarli per ammorbidire il patto di stabilità per tutti: «Sia chiaro - ha precisato il presidente dell'Anci Sergio Chiamparino, chiudendo l'assemblea nazionale dei sindaci a Padova - che in questo modo indebitamento pubblico e deficit non aumentano di un euro. Basta un emendamento che il relatore può presentare in Aula, con l'accordo di tutti».
L'emendamento servirebbe a ritoccare al ribasso i risultati di bilancio imposti ai comuni soggetti al patto per il 2011; secondo i calcoli dei sindaci il bonus a sorpresa porterebbe le richieste del patto di stabilità intorno all'8% della spesa media dei comuni, contro l'11,4% attuale, e aiuterebbe a smussare la delusione per il fatto che i 484 milioni concessi dal governo sono destinati solo agli «interventi speciali» di pochi enti, tra cui primeggia l'Expo di Milano e la Scuola europea di Parma (14,5 milioni all'anno per i prossimi tre anni).
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio