PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

ENTI NON OBBLIGATI AD ADOTTARE L'O.I.V.

Gli enti locali non sono obbligati a dotarsi di un Organismo indipendente di valutazione (Oiv). Lo ha chiarito con la delibera n.121 del 10 dicembre 2010, la Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche (Civit). L'organismo presieduto da Antonio Martone ha ribadito che l'articolo 14 del decreto legislativo n. 150 del 2009 (riforma Brunetta) non si applica ai comuni, in considerazione del mancato rinvio disposto dall'articolo 16, comma 2, del dlgs 150. Per questo la Civit ha espressamente sancito che rientra «nella discrezionalità del singolo comune la scelta di costituire o meno l'Oiv».
Qualora il comune opti per la costituzione dell'organismo, troverà diretta applicazione l'articolo 14 del dlgs n. 150/2009. Con la conseguenza che non potranno essere nominati, quali componenti dell'Oiv, soggetti legati all'organo di indirizzo politico amministrativo (come i segretari comunali e direttori generali). Un orientamento restrittivo già sancito dall'organismo nella delibera n. 4/2010 e nelle risposte a quesiti pubblicate sul sito istituzionale www.civit.it.
Le nomine dei componenti dovranno inoltre essere conferite tenendo conto di quanto previsto dal comma 8 dell'articolo 14 in tema di incompatibilità. Non potranno perciò essere nominati coloro che rivestano incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali ovvero che abbiano rapporti continuativi di collaborazione o consulenza con tali organizzazioni, o che abbiano rivestito simili incarichi o cariche nei tre anni precedenti la designazione.
Gli enti più piccoli e attigui potranno procedere all'istituzione dell'Organismo indipendente di valutazione in forma associata.
Inoltre, ha chiarito la Civit, il regime di esclusività previsto dalla delibera n. 4/2010 non opera, in sede di nomina dei componenti dell'Oiv, se si tratti di più incarichi in enti di piccole dimensioni.
La Commissione si è invece chiamata fuori dall'individuazione dei compensi e dei costi degli Organismi di valutazione. La materia è stata infatti ritenuta non di competenza della Civit.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<gennaio 2019>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio