PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

IN FUTURO BILANCI CONSOLIDATI PER GLI ENTI

Un conto unico per l'ente locale e le società a vario titolo controllate. È uno degli obiettivi dichiarati del decreto legislativo sull'armonizzazione dei bilanci di regioni a statuto ordinario, province e comuni, che il consiglio dei ministri di ieri ha approvato in via preliminare e che, dopo il via libera della conferenza unificata e della commissione bicamerale, tornerà a Palazzo Chigi per l'ok definitivo.
L'obbligo di redigere un bilancio consolidato è solo uno dei tanti imposti dal dlgs. Nei suoi 36 articoli, il provvedimento chiede a ogni livello di governo di articolare il proprio bilancio in missioni e programmi come già oggi avviene per quello statale. Uniformi dovranno essere anche i principi contabili da adottare e lo schema di contabilità da seguire. La sperimentazione delle nuove regole partirà nel 2012 per arrivare a regime nel 2014.
La scadenza del 2012 avrà un'importanza particolare per asl e ospedali. Che, da quell'anno, dovranno redigere i propri bilanci secondo regole di maggiore trasparenza e con un maggiore raccordo con i conti della regione di appartenenza. Un'accortezza indispensabile per arrivare a una corretta determinazione del fabbisogno sanitario e del finanziamento volto a garantirlo.
A proposito di fabbisogni, è stato pubblicato solo ieri sulla Gazzetta ufficiale il dlgs sui fabbisogni standard di comuni e province varato dal Cdm del 26 novembre scorso.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio