PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

MILLEPROROGHE: LE NOVITA' PER GLI ENTI LOCALI

La novità più significativa contenuta nel decreto legge milleproroghe è sicuramente il ricorso allo strumento del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per stabilire i confini della proroga di ben 65 provvedimenti: mentre il comma 1 dell'articolo 1 della maxi norma fissa uno slittamento generale al 31 marzo 2011 di tutti i termini in scadenza prima del 15 marzo 2011, il successivo comma 2 dispone che saranno uno o più Dpcm a decidere un'ulteriore proroga dal 31 marzo al 31 dicembre 2011.
Rientra a sorpresa nel decreto la possibilità per i Comuni di utilizzare il 75% del ricavato degli oneri di urbanizzazione per le spese correnti: per ora, tuttavia, gli oneri rientrano in un elenco di regole prorogate di soli tre mesi; ma la seconda proroga al 31 dicembre 2011 appare indispensabile.
Per i terremotati dell'Abruzzo è sospesa la riscossione delle rate in scadenza tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2011; confermata anche la proroga di sei mesi della sospensione degli acconti di novembre per gli alluvionati del Veneto. Confermata, anche per l'anno 2011, la deduzione forfettaria del reddito d'impresa degli esercenti impianti di distribuzione di carburanti.
Con il decreto, ancora, viene rinnovata la gestione della riscossione per gli enti locali da parte dei "vecchi" concessionari e prorogato l'obbligo di affidamento delle attività mediante procedure ad evidenza pubblica. Confermata, per i percettori di prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito, la possibilità di offrire prestazioni di lavoro accessorio in tutti i settori produttivi, compresi gli enti locali e nel limite massimo di 3.000 euro per anno solare.
E arrivano, infine, le risorse necessarie per garantire l'operatività degli sportelli unici per l'immigrazione nei compiti di accoglienza e integrazione degli uffici delle questure alle prese con le pratiche di emersione del lavoro irregolare.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio