PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

POSSIBILI NOVITA' DEL DECRETO "MILLEPROROGHE"

Le novita' che potrebbero essere presenti nel decreto milleproroghe e che interessano gli enti locali sono le seguenti:

- Un anno di proroga (fino a fine 2010) per il passaggio dalla Tarsu alla Tia. Via libera alle compensazioni dell'Iva pagata sulla tariffa d'igiene ambientale.
- Conferma anche per il 2010 della compartecipazione Irpef all'1% per le province.
- Rifinanziamento del fondo ordinario per gli investimenti nei comuni sotto i 3.000 abitanti e dei fondi per l'estinzione anticipata dei mutui dei comuni con penale a carico dello stato.
- Pare certa la proroga del termine per l'approvazione dei bilanci di previsione degli enti locali (che slitterà dal 31/12/2009 al 30 aprile 2010 e sarà ufficializzata domani in Conferenza stato-città)
- Ipotesi di una moratoria delle sanzioni per i comuni che non hanno rispettato il patto di stabilità nel 2010.
- Saranno rifinanziati il fondo ordinario per gli investimenti nei comuni sotto i 3.000 abitanti e quello per l'estinzione anticipata dei mutui.
- Gli enti locali potranno utilizzare anche nel 2010 gli avanzi di amministrazione per estinguere i mutui lasciando a carico dello stato gli oneri per l'estinzione anticipata (art. 11 del decreto legge 159/2007 convertito nella legge 222/2007).

Tarsu e Tia.
Oltre a concedere un anno in più (fino al 31/12/2010) per il passaggio dalla Tarsu alla Tia, il decreto milleproroghe dovrebbe risolvere definitivamente la spinosa problematica del rimborso dell'Iva sulla tassa rifiuti. Dopo la sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato non più dovuta l'imposta sul valore aggiunto.
Si prevede il rimborso ai cittadini dalla dichiarazione dei redditi del 2010, riconoscendo alle persone fisiche una detrazione Irpef.

Compartecipazione provinciale all'Irpef.

Conferma per il 2010 della compartecipazione provinciale Irpef nella misura dell'1%.

Bilanci.
Intervento del commissario prefettizio in caso di mancata approvazione dei bilanci da parte degli enti locali.

Le richieste dell'Anci.
Riallineamento dei trasferimenti compensativi dell'Ici sugli immobili di categoria D e l'esclusione dal patto di stabilità dei proventi delle dismissioni di azioni o quote detenute in società di servizi pubblici locali.

Sospensione delle sanzioni.
Ipotesi di una moratoria delle sanzioni agli enti locali che sforino il Patto 2009 per pagare i fornitori e fare investimenti.

Gli altri contenuti del milleproroghe.
Slitta di un anno, e dunque entrerà in vigore dal 1° gennaio 2011, la nuova carta di identità, quella cioè che contiene i dati biometrici.

Più tempo anche per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale degli studi di settore in revisione per gli anni 2009 e 2010 e proroga al 30 aprile 2010 per i transfrontalieri che debbono regolarizzare le proprie dichiarazioni dei redditi nell'ambito della normativa sullo scudo fiscale.

Proroga per le concessioni demaniali marittime con «finalità turistico ricreative», cioè gli stabilimenti balneari. Le concessioni che erano in scadenza a fine anno sono prorogate di 6 anni fino al 31 dicembre 2015.

Proroga a tutto il 2010 della richiesta alle Questure per aprire esercizi pubblici dotati di collegamenti internet.

SCADENZIARIO

<novembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio