PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

LA U.E. STABILISCE IL PAGAMENTO DELLE FATTURE ENTRO 60 GIORNI.

Ieri, lunedì 24 gennaio 2011, il Consiglio dell'Unione Europea ha adottato la direttiva contenente le nuove disposizioni che regolamentano i pagamenti delle transazioni commerciali.
La direttiva adottata dal Consiglio dell'Unione Europea contiene le disposizioni che regolamentano i termini per il pagamento delle fatture ed il diritto alla compensazione in caso di ritardi. In particolare, le nuove norme riconoscono al creditore, che non ha ricevuto le somme dovute entro i termini previsti, il diritto ad ottenere gli interessi anche in assenza di diffida; tale diritto sorge a partire dal giorno seguente alla scadenza contrattuale.
In base al testo della direttiva, il diritto agli interessi, qualora il contratto non preveda un termine di pagamento, nasce il trentesimo giorno successivo alla data di ricezione della fattura. Al debitore potranno essere concessi 60 giorni di tempo per adempiere alle proprie obbligazioni pecuniarie; tale termine, secondo le nuove regole, potrà essere derogato solo in casi eccezionali e se tale scelta non svantaggi il creditore.
FONTE: ITALIA OGGI

SCADENZIARIO

<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio