PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

IL GOVERNO SBLOCCA I PAGAMENTI AI COMUNI

Arriva anche lo sblocco della prima tranche dei trasferimenti erariali. Il maxiemendamento presentato ieri dal governo aggiunge un altro tassello alle norme per gli enti locali, che vedono anche slittare a fine 2013 i termini per le dismissioni delle società nei comuni sotto i 50mila abitanti e allungarsi fino al 2012 la possibilità di utilizzare il 75% degli oneri da urbanizzazione per la copertura di spese correnti.
Atteso da tutti i comuni delle regioni a statuto ordinario, lo sblocco della prima rata dei trasferimenti erariali, che arriverà entro marzo, vale circa 3 miliardi di euro. I trasferimenti sono infatti andati in pensione per l'avvio del federalismo municipale, ma i problemi incontrati dal decreto sul fisco dei sindaci rischiano di far slittare almeno fino a giugno l'avvio del nuovo sistema, facendo ritardare di oltre tre mesi l'appuntamento con i fondi statali. Il calendario lungo avrebbe determinato un maxi-buco nella cassa degli enti; il correttivo supera il problema, e per i fondi che si trasformeranno in compartecipazioni prevede l'aggiustamento a conguaglio.
Il maxiemendamento governativo permette poi di continuare per due anni a utilizzare fino a tre quarti degli oneri da urbanizzazione per coprire le spese correnti ordinarie: un'opportunità che nel 2010 è stata sfruttata dal 50% dei comuni ed era ancora più attesa quest'anno visti i tagli ai trasferimenti. Confermato nel maxiemendamento anche l'abbassamento progressivo, invece del dimezzamento secco, dei limiti al debito locale: quest'anno i mutui si bloccano negli enti in cui la spesa per interessi supera il 12% delle entrate da tributi, trasferimenti e tariffe; il tetto scende al 10% nel 2012 e all'8% dal 2013.
Nonostante le novità, per i sindaci il quadro non è ancora completo e ieri i primi cittadini hanno chiesto il rinvio dei preventivi al 31 maggio per dar tempo di chiarire gli aspetti ancora incerti, a partire dalle compartecipazioni «federaliste».
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<dicembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio