PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

NOVITÀ NORMATIVE

CORTE CONTI LOMBARDIA: NOVITA' SULLE MOBILITA'.

La Corte dei Conti Lombardia, con la deliberazione n. 80/2011, ha fissato i criteri e le regole per i trasferimenti di personale nell'anno in corso.
La manovra estiva (decreto legge n. 78/2010) ha modificato ancora una volta le norme sul contenimento della spesa di personale delle autonomie locali inserendo, oltre al limite di spesa, anche la regola del turn-over al 20%.
Al riguardo, la Corte dei Conti Lombardia, rispolverando l'articolo 1, comma 47 della legge n. 311/2004, ha ribadito che le procedure di mobilità godono di un "favore" legislativo e non rientrano nel limite del turn-over del 20% rispetto alla spesa delle cessazioni dell'anno precedente, purché siano rispettate tre condizioni. In primo luogo le operazioni di mobilità in uscita e in entrata non devono essere assimilabili ad assunzioni e/o cessazioni; per essere neutre, in pratica, le procedure di mobilità devono avvenire tra enti entrambi soggetti a vincoli sulla spesa di personale. In secondo luogo, la mobilità in entrata può avvenire esclusivamente se l'ente ha rispettato il patto di stabilità e non ha sforato i tetti di spesa posti dalla normativa sul personale. Infine, i trasferimenti per mobilità sono vietati qualora il rapporto tra le spese di personale e le spese correnti sia superiore al 40%. L'indicatore, da verificare periodicamente anche nel corso dell'esercizio, è invalicabile e non si può porre in essere alcuna azione che possa portare allo sforamento della percentuale massima.
FONTE: IL SOLE 24 ORE

SCADENZIARIO

<novembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio