PROFILO AZIENDALEOPPORTUNITÀ DI LAVOROCONTATTIHOME PAGE
civica

Redazione referto controllo di gestione

L’art. 198 bis del Tuel, impone agli enti locali di inviare il referto del controllo della gestione alla Corte dei Conti.
Tale adempimento, soprattutto per enti di piccole-medie dimensioni privi di una struttura interna addetta al controllo di gestione, richiede un complesso ed articolato lavoro preparatorio.
Le proposte che Civica S.r.l. è in grado di offrire sono le seguenti:

PROPOSTA A) CONSULENZA COMPLETA: attraverso un particolare modello di trattamento delle informazioni contabili, Civica elaborerà il documento completo da inviare alla Corte dei Conti. A tal fine sono previste le seguenti fasi:

Fase 1 - Raccolta preliminare di informazioni: la seguente fase ha lo scopo di raccogliere le informazioni necessarie per la redazione di una particolare sezione del referto. In particolare, si tratta di ottenere i seguenti dati:
- dati fisici del comune (popolazione, superficie del territorio, struttura organica dell’ente);
- dati finanziari desumibili dai bilanci di previsione, dai conti consuntivi e dai programmi delle opere pubbliche dell’ultimo triennio;
- notizie in generale sui servizi erogati e relative forme di gestione;
- atti amministrativi relativi agli acquisti Consip (per i comuni al di sopra dei 1.000 abitanti e 5.000 abitanti se montani) e all’affidamento di consulenze, studi e ricerche (per i comuni al di sopra dei 5.000 abitanti);
- analisi dei regolamenti di contabilità vigenti relativamente alla parte inerente il controllo di gestione.
La raccolta delle informazioni, a cura dell’ente, avverrà compilando delle schede che saranno inviate ai comuni. Tal redazione sarà molto semplice e i dati di facile reperimento.

Fase 2 - Prima elaborazione dei dati raccolti e proposta per l’individuazione dei servizi/centri di costo che saranno oggetto di un’analisi più approfondita: la fase di elaborazione dei dati verrà effettuata presso il mio ufficio. Successivamente, Vi verrà proposto un’elenco di servizi/centri di costo per i quali è consigliabile approfondire l’analisi gestionale;

Fase 3 - Seconda raccolta di dati: per i servizi individuati al punto 2) saranno chiesti alcuni dati fisici dell’ultimo triennio. Per non appesantire gli uffici saranno richiesti dati facilmente reperibili. La raccolta delle informazioni, a cura dell’ente, avverrà compilando delle schede che saranno inviate ai comuni.

Fase 4 - Elaborazione del referto: l’attività sarà svolta presso il mio ufficio.

Fase 5 - Consegna del Referto conclusivo: il referto che verrà consegnato all’ente comprenderà tutte le informazioni che il TUEL richiede e sarà illustrato attraverso un incontro da concordarsi con l’Ente.
Tempi di consegna: entro 50 giorni dal ricevimento del materiale

PROPOSTA B) SUPERVISIONE DEL REFERTO: la proposta si sostanzia nella possibilità di effettuare un’attività di supervisione del referto predisposto dall’ente locale nei casi in cui l’ente avesse la necessità di completare il documento con un’analisi più approfondita degli scostamenti e dell’andamento complessivo della gestione o avesse comunque l’esigenza di avere una revisione generale dell’elaborato.
Tempi di consegna: entro 20 giorni dal ricevimento del materiale

PROPOSTA C) SCHEMA TIPO DI REFERTO: la proposta consiste nell’offrirVi uno schema tipo di referto che ogni ente locale potrà prendere come spunto o linea guida per la redazione del documento. Tale schema non è vincolante e ogni ente dovrà adattarlo alla propria realtà.

PROPOSTA D) GIORNATE DI FORMAZIONE DEL PERSONALE: considerato che l’introduzione del controllo di gestione comporta in primis un cambiamento culturale che deve essere capito dai responsabili dei servizi, è consigliabile un intervento formativo (mezza giornata) diretto ai responsabili dei servizi finalizzato a capire l’utilità del controllo di gestione e studiare una metodologia di implementazione del sistema di rilevazione dei dati necessari per effettuare il suddetto controllo direzionale.

Costi annui: per ricevere un preventivo contattaci.


SCADENZIARIO

<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
calendario formazionequaderni di approfondimentobanca dati quesitibanca dati abbonati
vai al dettaglio